“Così lontani, così vicini”, titolava un famoso programma televisivo di qualche anno fa. Una frase che potrebbe adattarsi al progetto Casa Buondelmonti, villino di 120 mq nel cuore del Pigneto, dove il tema dell’unione rimbalza costante tra le pareti, sui pavimenti, passando da un ambiente all’altro quasi senza accorgersene.

Molti sono gli spunti che animano il progetto, uno su tutti la creazione di una cucina a vista separata che non si limita a reclamare il suo spazio, ma ambisce ad abbracciare ambienti diversi nel tentativo di essere uno spazio dinamico e stimolante, ancor prima che funzionale.

Progettare una cucina a vista separata creando delle aperture

Una cerchiatura, l’apertura creata nella parete che divide due ambienti per ampliare lo spazio, può sembrare un intervento banale. In realtà richiede massima attenzione e una visione chiara del risultato che verrà. In questo,  i committenti di Casa Buondelmonti sono stati un aiuto prezioso: l’idea a cui erano legati non consisteva semplicemente in un “ampliamento”, ma piuttosto in una dinamica fusione degli spazi. È per questo che parliamo di cucina a vista, ma allo stesso tempo di cucina separata. Due termini apparentemente antitetici che in realtà trovano una naturale coesistenza nel progetto.

Progetto che in realtà va oltre l’apertura di due ambienti. Il collegamento pensato si sviluppa infatti su tutte e tre le stanze della zona giorno: cucina, sala da pranzo, living.

Raddoppiando le cerchiature abbiamo dunque cercato di soddisfare le richieste dei proprietari creando una cucina che “parlasse” con la zona pranzo, che a sua volta però convergesse nella zona living.

A compimento di un obiettivo ambizioso, ci siamo spinti oltre per fare in modo che le tre stanze comunicassero fra loro in modo fisico e non soltanto ideale. Per questa ragione anche la distribuzione degli elettrodomestici e dei complementi è fluida e difforme da una collocazione tradizionale.

Disposizione e scelta dei colori per la cucina a vista separata

Come emerge dall’immagine sopra, il nucleo della cucina è stato ricavato dal vecchio ingresso, mentre la distribuzione degli arredi fa sì che il cuore pulsante del progetto-giorno sia proprio l’ambiente centrale, che sintetizza gli elementi chiave tanto della cucina quanto del living.

Nota cromatica: il blu e il giallo che, insieme al verde, dominano la scena, sono frutto di scelte specifiche. Uno dei committenti, daltonico, ci ha aiutato a selezionare nuance che rientrassero infatti nel suo spettro visivo.

Pianta e sezione

Per quanto riguarda l’arredo, l’esigenza era mantenere un’attitudine di ampiezza per la cucina quindi gli elettrodomestici hanno trovato spazio nella zona più appartata, i restanti nei mobili bassi e nelle colonne della sala da pranzo.

A proposito delle colonne: il progetto prevedeva una comunicazione profonda ma anche una reinterpretazione sostanziale più che formale degli stilemi tradizionali di una cucina. Fulcro interpretativo, proprio le due colonne, dall’apice angolare che si raccorda con la cappa in metallo, su misura, dell’area attigua.

Materiali e finiture della cucina Buondelmonti

Per il pavimento della cucina a vista separata abbiamo scelto piastrelle Mutina nella zona appartata e parquet Woodco per la parte pranzo e living.

I listelli stretti e lunghi della Woodco si sposano con la naturale connessione dei due ambienti, attraversando la generosa cerchiatura in ferro dalla decisa tinta blu.

Sul lato interno della cucina, un’ampia vetrata con vetro righettato garantisce luce all’ingresso e travisa le linee più marcate dello scolapiatti in ferro appeso al soffitto.

Il piano cottura è a induzione mentre il paraschizzi è costituito da piastrelle gialle Vanadio realizzate da Ce.Si.

Piccolo vezzo: le fughe delle piastrelle, in blu, a totale contrasto con il tema cromatico della cucina ma perfettamente in linea con lo spirito del progetto: fusione del diverso, senza prendersi troppo sul serio.

Ti piacerebbe scoprire quali soluzioni potremmo pensare per rendere la tua casa ancora più bella e funzionale di quanto non sia già?

PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA.

Potrai parlare con gli architetti di 02A, esporre qualsiasi dubbio domanda su un progetto che hai in mente, oppure semplicemente avere dei chiarimenti sui costi generali.

Contatta il numero 06.98872201 e richiedi un appuntamento con 02A Studio

Oppure compila il form cliccando qui >>>https://www.02a.it/contattaci/ 

Ti aspettiamo!

Arch. Thomas Grossi
Arch. Marco Rulli
www.02a.it
Via Montepulciano 20/22
00182 Roma

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER