Vivamati e’ la celebrazione di come una piccola stanza possa trasformarsi in una casa.

“Non esistono piccoli ruoli ma solo piccoli attori”
Parafrasando quanto sosteneva Stanislavskij possiamo dire “Non esistono piccoli progetti, ma solamente piccoli architetti”.
Ristrutturare un monolocale da 30 mq  può sembrare un intervento semplice ma non è così: le dimensioni ridotte costringono ad una progettazione quanto mai attenta al dettaglio, ad uno studio dello spazio, dei flussi, potremo dire dell’ergonomia dell’abitare. Lavorando su spazi più ampi invece, spesso una cura così precisa non avviene.

In questo piccolissimo appartamento alle pendici del Celio, in zona Colosseo, abbiamo trasformato 30 mq in una casa. E per “casa” si intende uno spazio costituito da una pluralità di zone funzionali, dedicate a ciascuna attività dove, seppur in misura ridotta, si possa beneficiare di caratteristiche specifiche per ciascun utilizzo.

Da un punto di vista progettuale la prima cosa che abbiamo fatto è stata quella rimuovere il controsoffitto , lasciando le travi del solaio a vista, per poi posizionare il volume del bagno, disegnandolo all’interno di un cubo indipendente adagiato ad uno dei lati della pianta quadrata e generando così tre zone ben distinte, al servizio delle quali far aderire le funzioni delle facce del cubo.
Nel primo lato, di fronte all’ingresso, troviamo la porta del bagno inserita all’interno di una libreria e quindi mai a vista nel resto di casa. A seguire, la superficie di fronte alla zona giorno assolve necessità contenitive, nascondendo al suo interno l’armadio e uno spazio per lavatrice/ripostiglio. Il lato corrispondente alla cucina in ultimo offre una zona dispensa.

Dal punto di vista estetico, abbiamo dato valore al blocco centrale evidenziandolo con una monocromia azzurro polveroso.
Una cucina commerciale è stata impreziosita da due fianchi riconnessi con una mensola in legno laccati e un top in quarzo.
Le travi in legno del solaio del ‘700 sono state restaurate e nella zona giorno trovano spazio un divano letto e , di fronte alla finestra un piccolo tavolo. Durante i lavori e’ stata rinvenuta una curiosa nicchia che probabilmente ospitava un camino e che , sfruttata nella sua forma cuneiforme con una serie di ante sagomate , è diventata un elemento giocoso e molto caratterizzante.

Photo credit: Giulia Natalia Comito

3D assonometrico monolocale 30mq
Planimetria monolocale 30mq