Hai delle graniglie da recuperare o qualsiasi altro materiale di pregio che non sai come utilizzare?

Sai che nelle case da ristrutturare molto spesso si nascondono questi e altri tesori inestimabili che non sempre vengono sfruttati a dovere?

O forse non ti è mai capitato, ma ti assicuro che nel mondo dell’architettura questo tipo di scoperte sono all’ordine del giorno.

Nelle prossime righe ti spiegherò perché!

 

Quando fai un lavoro come il mio le sorprese non mancano mai. E non mi riferisco soltanto al recupero di un pavimento in graniglia.

Ci sono clienti con esigenze particolari, realizzazioni uniche, contesti particolari in cui lavorare etc etc
Le possibilità sono praticamente infinite.

A volte, però, è proprio la casa a rivelare dei tesori inaspettati. Posso dimostrartelo grazie a un’esperienza diretta vissuta durante un lavoro di qualche tempo fa.



Io e il mio collega Marco dovevamo gestire una ristrutturazione nella zona Esquilino di Roma. Se conosci la città saprai che l’Esquilino è uno dei quartieri storici della città, pieno di palazzi piuttosto “datati” e appartamenti incredibilmente affascinanti in cui lavorare.

Nel mio caso, il committente aveva deciso di sostituire il pavimento preesistente e realizzarne uno nuovo. Quello che aveva, in effetti, meritava destino migliore: piastrelle grigiastre non particolarmente attraenti, frutto di una ristrutturazione “veloce” realizzata negli anni ’80.

Ma è proprio grazie a quella sostituzione che scoprimmo un vero e proprio “tesoro”.

Le piastrelle grigie e spente nascondevano delle bellissime graniglie originali di fine ‘800, con tappeti ancora integri e in perfetto stato di conservazione.

Sprecare un’opera del genere sarebbe stato un delitto, quindi abbiamo deciso di recuperare quel tesoro e utilizzarlo come elemento decorativo. Sfruttare il potenziale estetico del supporto era praticamente un obbligo professionale, e la fantasia delle graniglie permetteva di valutare diverse soluzioni.

Alla fine optammo di destinarle alla testiera del letto.

La messa in opera

La parte più delicata, ovviamente, consisteva nel rimuovere le graniglie con delicatezza lasciandole intatte. Gli operai fecero grande attenzione e non ne scalfirono nemmeno una.

Lo step successivo fu la pulizia dei supporti e il lavoro del marmista, che le avrebbe pulite e levigate. Il risultato fu eccezionale: le graniglie erano tornate al loro stato originale anche nello strato esterno.

Per la parete creammo una nicchia che avrebbe accolto il tappeto di graniglie recuperate.

Sono piuttosto orgoglioso del risultato. Una semplice installazione a parete ha permesso al committente di valorizzare la camera da letto in modo unico, godendo dell’inaspettato “regalo” nascosto proprio sotto i suoi piedi.

 

Morale della favola: non sottovalutare mai il pavimento, non sai cosa potrebbe custodire!

Ti piacerebbe scoprire quali soluzioni potremmo pensare per rendere la tua casa ancora più bella e funzionale di quanto non sia già?

PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA.

Potrai parlare con gli architetti di 02A studio, esporre qualsiasi dubbio domanda su un progetto che hai in mente, oppure semplicemente avere dei chiarimenti sui costi generali.

Contatta il numero 06.98872201 e richiedi un appuntamento con 02A Studio

Oppure compila il form cliccando qui >>>https://www.02a.it/contattaci/ 

Ti aspettiamo!

Arch. Thomas Grossi
Arch. Marco Rulli
www.02a.it
Via Montepulciano 20/22
00182 Roma

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER