Scopri qual è l’elemento (già presente nel tuo appartamento proprio adesso) in grado di rivoluzionare l’ambiente in cui vivi, e come rinnovarlo in modo adeguato e senza costi eccessivi.

 

Oggi desidero parlarti di una componente incredibilmente importante nell’estetica generale di un appartamento: il pavimento.

Come sai meglio di me, il pavimento è un elemento di grande impatto all’interno di un contesto abitativo: dona carattere agli ambienti svolgendo un ruolo specifico in base al colore e ai materiali scelti, per esempio. Non solo: “accompagna” fisicamente chi lo percorre lungo i vari ambienti della casa, scandendo gli scenari in modo sapiente in base alle stanze, all’arredamento, agli spazi a disposizione e quant’altro.

 



 

La pavimentazione della casa, in buona sintesi, fa arredamento a sé.

Ecco perché, quando si decide di ristrutturare il proprio appartamento in modo completo (ma anche quando si desidera semplicemente “rinnovare” gli ambienti con piccole modifiche), la prima riflessione converge proprio sul cambio di pavimento.

A questo punto si aprono due scenari possibili: il primo è la SOSTITUZIONE.

Soluzione perfetta, certo, ma anche radicale.

Gli interventi collegati a una sostituzione completa del pavimento, infatti, sono diversi: demolizione e rimozione della pavimentazione pre-esistente, demolizione del massetto, trasporto e smaltimento dei materiali sostituiti, rifacimento del massetto, messa in posa della nuova pavimentazione etc.

Tutto questo si traduce in tempi più lunghi e costi più alti.

Il secondo scenario, ossia l’alternativa alla sostituzione, è la SOVRAPPOSIZIONE.

Un pavimento in sovrapposizione è di fatto una messa in posa direttamente sopra la superficie pre-esistente.

Dorsale creata nel vecchio pavimento

 

La sovrapposizione consente inoltre di agevolare il rifacimento degli impianti, in caso ce ne fosse necessità (molto frequenti, a dire il vero, quando parliamo di ristrutturazione). Il posizionamento delle dorsali, infatti, non dovrà necessariamente interessare pareti (anche portanti) e non comporterà il classico rischio di “barriere” come pilastri o setti in cemento armato: sarà possibile utilizzare le tracce create nella vecchia pavimentazione per ottenere un risultato efficace, più rapido e di immediato accesso per chi si occuperà del lavoro.

Con 02A ho avuto spesso modo di progettare interventi di sovrapposizione pavimento, con risultati estremamente soddisfacenti e vantaggiosi per il committente.

 

Ovviamente anche questo tipo di soluzione richiede delle valutazioni precise, al fine di non commettere errori peculiari a questo genere di intervento: bisognerà infatti considerare alcuni fattori di primaria importanza come

  • La scelta dei materiali adeguati per la nuova pavimentazione, in grado di garantire una resa estetica soddisfacente – come ad esempio il legno o il laminato – senza tuttavia appesantire il solaio (le valutazioni interesseranno chiaramente anche la struttura, il piano dell’immobile, le condizioni del solaio etc)
  • L’adeguamento di porte e portefinestre in funzione del fisiologico inspessimento della pavimentazione (circa 1.5 cm)

 

Dislivello tra due pavimenti di 2 cm

Andrà tenuto in considerazione ogni eventuale dislivello, che potrebbe crearsi tra pavimentazioni divise da tramezzi (i massetti, soprattutto nelle vecchie costruzioni, venivano posati dopo la realizzazione dei tramezzi, creando così quote diverse tra loro). Altrettanto, si dovrà aver cura di eventuali avvallamenti del pavimento, Per eliminare il problema con l’ausilio dell’autolivellante.

Inutile dire che le irregolarità di un vecchio pavimento verranno ereditate dal nuovo rivestimento, ciononostante anche questa evenienza può essere contrastata utilizzando materiali più idonei (come il parquet, che a differenza del laminato può compensare e recuperare in parte dislivelli e avvallamenti con un’adeguata lamatura).

Per concludere, per ogni problematica di ristrutturazione, ammodernamento o modifica all’interno del proprio spazio abitativo esistono molteplici soluzioni. Il compito di uno studio di architettura come 02A è quello di evidenziare tutte le possibilità a disposizione, vagliarne la fattibilità, e selezionare la soluzione più idonea per il committente in termini di resa estetica, praticità, costi e soddisfazione finale.

Ti piacerebbe scoprire quali soluzioni potremmo pensare per rendere la tua casa ancora più bella e funzionale di quanto non sia già?

PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA.

Potrai parlare con gli architetti di 02A studio, esporre qualsiasi dubbio domanda su un progetto che hai in mente, oppure semplicemente avere dei chiarimenti sui costi generali.

Contatta il numero 06.98872201 e richiedi un appuntamento con 02A Studio

Oppure compila il form cliccando qui >>>https://www.02a.it/contattaci/ 

Ti aspettiamo!

Arch. Thomas Grossi
Arch. Marco Rulli
www.02a.it
Via Montepulciano 20/22
00182 Roma

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER