architettura Tag

Attico luminoso e minimale


 

Benvenuti al terzo appuntamento con la nostra rubrica “Ristrutturazioni romane – B&B e Casa vacanze

Dopo aver visistato gli appartamenti in zona Pantheon e in zona Prati nei primi due articoli, oggi voglio parlarvi di un mini attico dal sapore vintage situato nel cuore del quartiere “San Lorenzo” e recentemente ristrutturato.roma_attico_vintage_salone

Inondato di luce naturale dai due affacci di cui gode, questo bilocale è arredato con pochi ed essenziali elementi.

Il tavolo in legno è stato realizzato acquistando i piedi e il piano separatamente e i toni tenui della piccola credenza si sposano alla perfezione con il parquet chiaro. Il corredo di sedie sembra essere uscito da una scuola superiore degli anni ’90 e lega bene con gli altri elementi. Il letto è in realtà un divano dal design scandinavo e i al posto dei comodini troviamo due tavolini, su cui poggiano delle lampade da lavoro orientabili che fungono da abat-jour. Sopra il tavolo da pranzo è stata montata un’altra comoda lampada, del tutto simile alle precedenti.roma_attico_vintage_letto

Le pareti, vagamente vuote, potrebbero essere personalizzate con una linea orizzontale di fotografie quadrate raffiguranti architetture astratte o una serie di patterns. Inserendo delle piante da interni si potrebbe ravvivare lo spazio stando attenti a non invaderlo:  la scelta è per un’edera sospesa sopra la poltrona e una pianta ragno poggiata sulla credenza: entrambe richiedono poche attenzioni e sono di dimensioni contenute ma crescono rigogliose.roma_attico_vintage_tavolo

La cucina, che al di sotto del bancone contiene gli elettrodomestici da incasso, è trattata con resina grigio/azzurro nella fascia delle piastrelle: le fantasie vintage riprendono il pacato cromatismo del resto della casa. I pensili soprastanti, bianchi, hanno un disegno minimale e pulito e contribuiscono a dare luce allo spazio.roma_attico_vintage_cucina

Con accesso dal salone troviamo il terrazzo, che affaccia su uno dei pochi spazi ampi del quartiere. Essendo relativamente spoglio si potrebbe personalizzare con una fila di piante aromatiche in vasi poggiati su di una mensola posta a metà del parapetto anche per schermare il vistoso tubo: rosmarino, salvia, timo, menta, basilico e altre in modo da realizzare uno speziario da cui approvigionarsi regolarmente.

roma_attico_vintage_terrazza

Al prossimo articolo!

0
0

Ristrutturare casa a Roma

Benvenuti al nostro secondo appuntamento con la rubrica “Ristrutturazioni romane – B&B e Casa vacanze

Oggi voglio parlarvi di una singolare casa vacanze che ho fotografato recentemente.

roma_mansarda_ristrutturata_prati_ingresso

Ricavato nella mansarda di un edificio che si affaccia direttamente sui musei vaticani, questo piccolo ma accogliente appartamento ha da subito suscitato il mio interesse.

Il motivo principale è la cura che è stata posta nei dettagli che lo compongono: come è facile osservare il leitmotiv è il colore verde, presente in molti degli arredi e degli oggetti scelti.

La scaffalatura in legno, con i ripiani sfalsati, è stata realizzata su misura e posta a fianco della porta d’ingresso: consente di riporre molti oggetti in maniera ordinata e fantasiosa e include gli interruttori della luce in uno dei moduli.

E’ piacevole e ricercato il contrasto che il bianco crea con le travi del soffitto, ravvivate e protette dopo essere state riportate al loro colore originario con la recente ristrutturazione.
roma_mansarda_ristrutturata_prati_cucina

I ripiani in cartongesso sopra la cucina risultano gradevoli e funzionali e la scelta di illuminare il piano cottura sottostante con strip led dona un effetto di sospensione e leggerezza di sicuro effetto.

Trovo un’ottima scelta quella di posizionare un tavolino ripiegabile nella zona giorno, giusto di fronte all’angolo cottura: in questo modo si avrà più spazio quando necessario.

roma_mansarda_ristrutturata_prati_soggiorno

Il trattamento bianco di tutte le superfici dona luminosità agli ambienti, che prendono luce da piccoli oblò.

La scelta di ricavare un armadio a muro nella parete che divide la camera da letto dal bagno contribuisce a donare linearità e luminosità all’ambiente.

roma_mansarda_ristrutturata_prati_camera_letto

La terrazza, riparata su tre dei quattro lati, permette di scorgere nitidamente monte Mario e sovrasta gli edifici circostanti godendo di una vista panoramica invidiabile.

Viverlo nelle stagioni temperate regala piacevoli momenti di relax e arricchirlo con delle piante lo renderebbe sicuramente un gioiello ancor più brillante nel centro della città eterna.

roma_mansarda_ristrutturata_prati_terrazzo

1
1

Mouriz School Center

Architects: Atelier Nuno Lacerda Lopes
Location: Paredes, Portugal

L’Atelier Nuno Lacerda Lopez firma Il centro scolastico di Mouriz nel Portogallo del nord . Concepito in base all’ esigenza di avere quindici aule, il progetto si sviluppa su una pianta stretta e lunga composta da due livelli, uno per la scuola materna , uno per la scuola elementare.

All’ esterno il corpo di fabbrica si presenta come un volume longitudinale rivestito in legno la cui sommità , animata da un susseguirsi di falde asimmetriche, ricorda lo skyline di una piccola città, trasmettendo un senso di accoglienza e riparo.

Le bucature , tutte delle stesse dimensioni ma sfalsate le une con le altre, sembrano le giuste note su uno spartito, apparentemente casuali creano una bellissima melodia spaziale. Si tratta di un intervento che segna il territorio , che si distingue e contamina l’ambiente circostante con una propria identità ed espressione visiva.

 

mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_01-550x827

© Fernando Guerra

mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_00-550x366

© Fernando Guerra

mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_03-550x365

© Fernando Guerra

mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_10-550x365

© Fernando Guerra

mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_13-550x568

© Fernando Guerra

mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_02-550x366 mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_04-550x366 mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_05-550x366 mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_08-550x366 mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_09-550x366 (1) mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_11-550x366 mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_12-550x599 mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_15-550x576 mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_16-550x576 mouriz_school_nuno_lacerda_lopes_17-550x538

0
2

Sou Fujimoto

Tokyo, Sou Fujimoto lega magistralmente 5 blocchi a forma di “casa” in un unico edificio ad angolo.

Disposti uno sull’altro ed orientati diversamente tra loro, ognuno degli elementi è composto da due e tre camere e collegato agli altri mediante scale, sia interne che esterne.

Stupefacente e quasi straniante da fuori, ritrova, una volta dentro, tutta la serena intimità tipica della cultura giapponese.

 

©Edmund Sumner

©Edmund Sumner

©Edmund Sumner

dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto05  dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto07 dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto118dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto08 dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto11 dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto12 dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto13  dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto15 dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto16 dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto17 dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto19  dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto25_1000 dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimoto26  dzn_Tokyo_Apartement_by_Fujimotosq02

0
3